Giudici e Giustiziati… Due atti unici di Gennaro Francione – Ad Affabulazione di Ostia


Add to Flipboard Magazine.

Giudici e Giustiziati - Affabulazione ad OstiaAzione teatrale uroborica in due parti. Due giudici (Ozierio Genio – Pannone Idiota)  diventano giustiziati del loro stesso sistema e un giustiziato, il criminale Dostoevskij in Siberia,  si trasforma in una sorta di Giudice Universale per dare il senso di liberazione dall’Apocalisse della Galera Cosmica.

1) Doppelgänger iudex: teatro da camera con sax per giudice genio e giudice idiota di Gennaro Francione.

Dramma grottesco in un atto. In un corridoietto che collega due camere di consiglio s’incontrano due giudici: Oziero, il genio, e Pannone, il picchiatello. Entrambi a causa degli opposti versanti d’intelligenza, non promossi al grado superiore della carriera. Solo apparentemente i due sono distantissimi perché li accomuna il sincronico destino di disfatta professionale, ma nel profondo una scempiaggine intelligente che ne fa due estatici visionari, profeti della vera profonda giustizia. Il tutto sostenuto dal suono ora inquietante, ora violento, ora rivelatore di un sax.

 

– VINCITORE DEL PREMIO PIRANDELLO IN BREVE 2003

Oziero: Vincenzo Sartini

Pannone: Giancarlo Martini

Al Sax il giudice Giorgio Punzo

Il Presidente: Gennaro Francione

Grafica: Maya Francione

Fotografo di scena: Francesco Cancellato

Regia Vincenzo Sartini

 

2) LA CELLA DI ALESSIO di Gennaro Francione.

Fëdor Michajlovič Dostoevskij:  Vincenzo Sartini

Il principe Miskin:  Giancarlo Martini

Il giudice Vladimir Todorov:  Gennaro Francione.

Grafica:  Ilaria Sartini & Maya Francione

Fotografo di scena: Francesco Cancellato

Regia Gennaro Francione. Aiuto regia Vincenzo Sartini.

Fëdor Dostoevskij, nella cella tetra, s’imbatte nel suo doppio, il principe Myskin che immortalerà nell’Idiota. A lui rivela le sue ambasce, le sue visioni di futura sofferenza personale nel campo di concentramento siberiano, fino ad arrivare, attraverso incontri con altri personaggi delle sue opere come Raskolnikov uccisore dell’usuraia, a visioni apocalittiche di sterminio dell’intera razza umana. Sull’onda dell’aura sacra generatagli dell’epilessia egli godrà il miraggio finale di un mondo salvato dalla bellezza e dal sogno.

 

Prenotazioni e informazioni:

ASS. CULT. AFFABULAZIONE
Piazza Marco Vipsanio Agrippa, 7h Ostia Lido (Roma)
Info e prenotazioni: 06 45432479 – 3495026538
www.myspace.com/affabulazione
ass.cult.affabulazione@gmail.com



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati