Il libro dell’aceto


Add to Flipboard Magazine.

Dalla collaborazione tra due storiche aziende piemontesi, De Agostini e Ponti, nasce Il libro dell’aceto, un interessante volume illustrato ricco di curiosità su un prodotto così consueto nella vita di tutti i giorni, ma in realtà ancora poco conosciuto.  Raccontando la storia, le tecniche di produzione, la degustazione, gli usi domestici e gastronomici di questo prodotto eclettico e straordinario che ha accompagnato l’uomo fin dall’antichità, Il libro dell’aceto riserva piacevoli sorprese sia al lettore curioso in cerca di notizie storiche e aneddoti, sia all’appassionato di enologia alla ricerca di una guida sicura e affidabile dai contenuti scientificamente rigorosi, sia a chi ricerca nell’aceto un alleato per la salute o per le faccende di casa.

 

 

L’aceto ha molte virtù spesso ignote o difficili da immaginare, ma nel corso della sua storia ultramillenaria, grazie alle usanze dei diversi popoli, è stato molto più che un semplice condimento così come oggi lo conosciamo. Basti pensare che i legionari romani bevevano la “posca” un energy drink ante litteram dall’effetto forticante a base di aceto di vino, miele e acqua; i persiani e i babilonesi di dissetavano con una bevanda a base di aceto e acqua; nell’Europa del XVI secolo le disinfezioni a base di aceto di vino, erano la miglior profilassi contro la peste; i governi europei del XIX secolo imposero di lavare con l’aceto di vino la frutta e la verdura per arginare il  colera; nell’800 le regine di Belgio e Olanda furono testimonial di un aceto da toeletta “che dà all’acqua un gradevole profumo e proprietà rinfrescanti”. Questi sono solo alcuni degli esempi curiosi che si trovano nelle pagine del libro che ripercorrono la storia di un protagonista millenario degli usi e consumi di tutti noi.

Ancora oggi, oltre a condire e insaporire le nostre pietanze semplici o elaborate, l’aceto può essere utile in tantissimi modi: nelle pagine del libro, tra le più curiose si scoprono i cosiddetti “rimedi della nonna”,  ancora assolutamente efficaci, come l’uso dell’aceto per curare ferite e bruciature, il mal di denti o la stanchezza, le infezioni e le infiammazioni di ogni genere, le punture di insetti o i morsi delle meduse. Infine, se tutti sanno che l’aceto è un ottimo rimedio per eliminare gli odori, non tutti sanno che sempre l’aceto è un tocca sano per prevenire e curare le patologie cardiovascolari, per normalizzare la glicemia, per curare la tosse, per disinfettare, per combattere i bruciori di stomaco o per favorire la digestione. Da ultimo, l’aceto è un ottimo alleato per la pulizia dei vetri e dei cristalli, delle pentole e stoviglie di ogni genere, combatte il calcare e con poche gocce rende più belle forti le piante.

Concludono il volume alcune golose, ma semplici ricette a base di pochi ingredienti di uso quotidiano che acquistano un gusto speciale proprio con l’utilizzo di poche gocce di questo elisir di lunga vita!



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati