Turandot al Teatro alla Scala


Add to Flipboard Magazine.

“…Conosco il nome dello straniero! Il suo nome è …Amor!”
Tre enigmi da risolvere per conquistare la mano della crudele Turandot. Se si fallisce, è la morte. A Calaf la forza e la fortuna di far breccia nel cuore della principessa cinta di gelo. L’unica volta di un soggetto fiabesco nell’opera di Puccini, ambientata in una Pechino della fantasia, fuori dal tempo. Amore e morte si riassumono nella figura della bellissima Turandot, in un conflitto tematico da tragedia greca. E, come sempre in Puccini, è donna anche la vittima sacrificale che si immola per amore: la schiava Liù.
Un cast esperto e d’eccellenza – Maria Guleghina nel ruolo di Turandot e Marco Berti in quello di Calaf – verrà guidato dalla bacchetta di Valery Gergiev, che offre la sua straordinaria sensibilità coloristica all’orchestra di Puccini. La regia è di Giorgio Barberio Corsetti, al suo debutto scaligero.

Nuova produzione Teatro alla Scala

 

Dal 10 Aprile al 13 Maggio 2011

Durata spettacolo: 3 ore

Cantato in italiano con videolibretti in italiano, inglese



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati