BOLOGNA in ARTE


Add to Flipboard Magazine.

E’ in arrivo l’eccezionale appuntamento invernale con “BOLOGNAinARTE”: la Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea che inaugurerà ufficialmente sabato 3 dicembre 2011 alle ore 18,00 e sarà visitabile fino al 10 dicembre presso la nota Galleria Capo di Lucca, situata in pieno centro storico di Bologna, a due passi dalla famosa Torre degli Asinelli.

La rassegna artistica rientra nel progetto ST’ART e si svolgerà nel periodo precedente alle festività natalizie in una location storica della città, ad alta suggestione architettonica: la galleria, infatti, è ubicata negli ambienti dell’antico mulino medievale Leone Aposa e dispone di una splendida terrazza a giardino che si affaccia direttamente sul Canale delle Moline, uno dei pochi canali rimasti a Bologna, dove è ancora possibile contemplare l’acqua del Reno che scorre verso il mare. A partire dai restauri, la sede ospita i più importanti convegni, mostre e conferenze che richiedano un’atmosfera di originalità e fascino antico, sia pur nella sua modernità. La mostra si inserisce perfettamente in questo contesto unico per sviluppare gli orientamenti attuali della ricerca artistica contemporanea, contraddistinta da una grande verve creativa su scala internazionale.

In mostra saranno allestite le opere eseguite da artisti di talento come Silvia Cimatti, dal linguaggio onirico efficacie, e Regina Di Attanasio, dallo stile essenzialmente emozionale. Ma non è tutto.

Nomi autorevoli dell’arte contemporanea, come  Renée, contribuiranno al prestigio della rassegna cimentandosi nelle differenti tematiche e tecniche stilistiche: dall’arte materica di Valenberg si passerà per l’immaginario ludico di Raffaello Giunti e l’enigmatica femminilità espressa da Nino Ninotti, per giungere a un trionfo di luci e colore nella pittura di Gina Pignatelli.

Il visitatore potrà soffermarsi a osservare le fotografie dalla sensibilità leonardesca di Roberta Pelone e i lavori di computer grafica del siciliano Maurizio Bono, nonché ammirare le sculture – dall’accento ironico e scanzonato – realizzate da Ornella Bertoldi, maestra della terracotta. Un appuntamento da non perdere.

 



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati