La primavera estate Donna di MAURO GRIFONI


Add to Flipboard Magazine.

GrifoniLa purezza incisiva del design distillato fino all’essenza, tradotto in forme archetipe che sono espressione di puro savoir-faire sartoriale: la collezione Mauro Grifoni Donna p/e 12 è primaria e vitale. Le forme sono minime, i volumi estremi. Il risultato è una geometria carica di passione, nella quale sagome elementari si accendono di lampi africani o scintillii glitter, prendendo vita nel movimento. Come sempre per Mauro Grifoni, gli abiti non sono oggetti inerti, ma strumenti che si fondono con la personalità di chi li indossa.  La silhouette è nitida, netta.  L’essenzialità delle forme diventa tattile nella scelta di stoffe dalle trame evidenti, di microreti, di tele leggere e quasi trasparenti. Il caftano purista è percorso da grafiche afro; i pantaloni dalla vita alta disegnano una figura liquida, allungata. Il gioco del maschile al femminile, tratto distintivo dell’estetica Grifoni, prende nuove vie: la camicia maschile, estremizzata, si allunga fino a diventare una tunica che sfiora la caviglia, conservando gli spacchi arrotondati; lo stesso succede alle polo. Le maglie hanno proporzioni nuove, boxy. Piccole giacche si abbinano a pezzi over. Lampi di lurex su pelle, motivi a pastiglia multicolor e pattern ispirati alle foto di Seidu Keita portano una sferzata energica nel fraseggio.  La palette dei colori è compatta, con picchi vivaci. Toni neutri di bianco, beige e nero, e poi note terrose di marrone e sabbia sono interrotti da passaggi di rosa fluo, verde menta, buganvillea, aubergine  e pavone. I materiali, corposi e aerei, esaltano la nitidezza assertiva delle forme.

Gli accessori condensano il purismo costruttivo della collezione: sandali con tacco grosso e piccoli plateau dal taglio deciso, mocassini dalle suole spesse, e poi sandali di capretto scamosciato a intarsi afro e sandali multicolor dai tacchi realizzati con patch di materiali quali galuchat e struzzo, a creare preziose geometrie sul piede. La suola blu ricorre come elemento iconico.

 

Una visione di femminilità come espressione di energia, sensualità, concentrazione.



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati