A Grottammare per la Sacra Giubilare


Add to Flipboard Magazine.

Se la perdete quest’anno dovrete aspettare il 2018 per vederla. La Sacra Giubilare, il più grande evento collettivo e religioso di Grottammare, infatti, ha luogo solo quando il 1° luglio cade di Domenica. La manifestazione rievoca un avvenimento successo circa mille anni fa e ha il suo fulcro in un corteo storico di oltre 300 figuranti.

Storia e leggenda della Sacra

La Sacra Giubilare ricorda l’ammaraggio di fortuna di Papa Alessandro III sulla costa di Grottammare a causa di una tempesta. Correva l’anno 1175 e il pontefice, capo della Lega dei Comuni lombardi, si stava recando a Venezia per sollecitare l’intervento della Serenissima contro Federico Barbarossa. Un fortunale costrinse le sue navi a riparare nel porto e i benedettini camaldolesi invitarono il papa a fermarsi fino al 1° luglio per assistere ai festeggiamenti religiosi in San Martino. Il papa rimase talmente commosso dal fervore religioso della popolazione che, toltosi il camauro, il copricapo di velluto rosso, e riempitolo di sabbia, proclamò: «Tante indulgenze saranno concesse ad ogni pellegrino, quanti sono i granelli di sabbia qui contenuti». Da quel giorno, ogni qualvolta il 1° luglio cade di domenica, i fedeli accorrono alla chiesa di San Martino per avere l’indulgenza plenaria, come nell’Anno Santo.

Il programma del 2012

L’evento più spettacolare della Sacra sarà, come nelle precedenti edizioni, il corteo storico di oltre 300 figuranti vestiti in costumi duecenteschi che avrà luogo il 1° luglio a partire dalle 22. Suonatori di tamburi, cavalieri templari, cardinali, pescatori, artigiani, popolani, partiranno dalla chiesa di San Martino e sfileranno lungo la marina e nel centro storico. Fulcro del corteo sarà la galea di Papa Alessandro III, ricostruita proprio per questa edizione dall’architetto Roberto Bua.

Ma i festeggiamenti per la Sacra cominciano già il 24 giugno e si concludono l’8 luglio. Il programma prevede mostre, concerti nelle chiese e nelle piazze, una rassegna di cinema medievale e un grande spettacolo pirotecnico a mezzanotte dell’8 luglio.

 

Vacanze di charme a palazzo

Affacciato sulla piazzetta del borgo di Grottammare Alta, Casa Pazzi è un palazzo nobiliare del 700 trasformato dell’interior designer  Roberto Pazzi in una dimora di charme per vacanze di lusso con vista su una delle coste più belle d’Italia. Il giovane progettista ha ricavato quattro appartamenti e una camera, ciascuno arredato in modo diverso,utilizzando sia cotti antichi che pietra mediterranea, i bagni sono rivestiti con piastrelle in cotto smaltato nei toni pastello e ceramiche dipinte vietresi. Lo charme dell’arredamento è dato dall’utilizzo di mobili di antiquariato contrapposti alle interpretazioni di arte moderna quali le testate dei letti dipinte da un noto artista messicano che riprendono i temi estetici dei tessuti che decorano le stanze: la cura dei particolari è data dalla scelta dei tessuti e delle opere d’arte antica e moderna. Il comfort è garantito dall’utilizzo della la tv satellitare e il collegamento adsl, aria condizionata.

La caratteristica più sorprendete del palazzo, però, sono i due giardini pensili costruiti sulle antiche mura castellane, ombreggiati da aranci secolari, palme, fichi d’India e corbezzoli. Tra le silenziose mura di Casa Pazzi hanno soggiornato anche personaggi famosi comeVinicio Capossela, Caetano Veloso, Vanessa Gravina e Lisa Schneider.

Grottammare, in provincia di Ascoli Piceno, è una delle località balneari più belle delle Marche. Le sue acque cristalline hanno ricevuto per sette anni consecutivi, dal 1999 al 2005, la Bandiera Blu, prestigioso riconoscimento che l’Unione Europea conferisce alle amministrazioni che si sono distinte per la perfetta qualità del mare, la cura dell’arredo urbano, la massima funzionalità dei sistemi di depurazione e la qualità dei servizi turistici. Nel 2005 Grottammare si è conquistata anche le quattro vele di Legambiente

 

PACCHETTO per due persone e comprende:

2 notti camera matrimoniale

Prima colazione in camera

1 cena per due in un ristorante tipico del paese

Il Melograno  euro 400,00

Le Palme euro 460,00

L’Oriente/Le Terrazze  euro 500,00



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati