FINETERRA – festa mobile, arti e pensieri del mediterraneo


Add to Flipboard Magazine.

Salento: dal 28 luglio al 5 agosto.  È un evento lungo nove giorni in cui il Salento ricerca il senso del proprio essere al centro del mediterraneo, si pone come luogo – alla fine della terra – in cui i pensieri, le rivolte, le contaminazioni artistiche del mediterraneo convergono.Si incontreranno blogger protagonisti della rivoluzione tunisina come Kerim Bouzouita e giornalisti italiani come Francesca Caferri e Toni Capuozzo; giovani fumettisti che hanno raccontato e innescato la fine dei regimi come Nadia e il suo gatto Willis con protagonisti storici della satira italiana come Emilio Giannelli; la danza di coreografi del calibro di Paolo Fossa e coreografi egiziani.Fineterra sarà arte, quella della mostra curata da Ludovico Pratesi con opere di Michelangelo Pistoletto, dei giovani della rivolta egiziana, i nuovi talenti dell’arte contemporanea. E sarà anche l’arte di protesta della mostra dei giovani siriani in rivolta contro il regime.

Fineterra sarà la voglia di incontrarsi, di guardarsi negli occhi, di scoprirsi. Con una colonna sonora: Kifaya, brano inedito di Eugenio Bennato, che vuol dire: Basta! Kifaya, che è stato il grido delle piazze, e diventa il ritmo del nuovo mediterraneo.Fineterra è nove giorni di una “festa mobile” che incrocia percorsi, racconti, esperienze distanti, che parla delle rivoluzioni del Mediterraneo, degli incontri e dei conflitti, delle domande di libertà e delle paure. Dal Palazzo dei Celestini a Lecce, al Castello di Acaja, dalla Masseria Torcito, fino a Leuca; da Maglie, al Castello di Otranto, artisti, danzatori e musicisti, scrittori e uomini politici, attivisti, grafici, fumettisti e videoartists si ritrovano per condividere esperienze, racconti, elaborazioni artistiche.Fineterra è una “festa mobile” pensata e voluta dalla Provincia di Lecce e dall’Istituto per le Culture Mediterranee della Provincia di Lecce. Ideazione e direzione artistica four in the morning – visual and communication patterns.



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati