La bisnonna di facebook, “Speranza” ultracentenaria


Add to Flipboard Magazine.

Aggiornare il profilo di facebook è una consuetudine, un piacevole impegno che ogni giorno attende un numero sempre maggiore di persone. Ma se a ritagliarsi uno spazio, sul social network per eccellenza, è un’ultracentenaria, ciò diventa notizia di cronaca rosa che rimbalza subito a livello nazionale. Speranza Sartor, nata a Campocroce di Mogliano-Treviso il 30 giugno del 1908, i festeggiamenti per i suoi 104 anni li ha resi pubblici nella pagina di facebook che aggiorna quotidianamente con l’aiuto di parenti e operatori della struttura “Anni Sereni” di Scorzè a Venezia dove è ospite. Una vita tribolata la sua. Speranza conosce bene il significato della vera povertà. I tanti ricordi si mescolano nella sua mente: quel paio di scarpe usate a turno in famiglia, la scuola elementare e la sua classe composta da più di 40 alunni, due Guerre Mondiali e il devastante bombardamento a Treviso- il 7 aprile del 1944- nel giorno del Venerdì Santo, il duro lavoro alla Filanda Motta di Campocroce e quel terribile dolore nelle mani…ma anche quel giovane ferroviere che tanto le fece battere il cuore… E ancora: il boom economico, la televisione, i pellegrinaggi fatti a piedi fino a Padova, l’anno 2000 raggiunto come una conquista, guardando sempre avanti con speranza, proprio come vuole il suo nome. La storia della nonnina di Scorzè è stata raccontata in un libro quattro anni fa, in occasione dei suoi 100 anni. I ricordi di una vita, trascritti dalla figlia dell’anziana donna e affidati per la stesura finale alla nipote Annalisa Busato Sartor, hanno dato vita a “Cento Ricordi”- Feaci Edizioni. Nonna Speranza ha attraversato ben due secoli e oggi ripete: “Xè tuto regalà…” riferendosi, chissà, al tempo che le resta e forse a tutto ciò che oggi abbiamo e non riusciamo ad apprezzare fino in fondo. Per il suo 104° compleanno, gli operatori della struttura “Anni Sereni” hanno preparato una grande festa: decorazioni, rinfresco, una triplice torta decorata con i numeri del suo traguardo (104 candeline avrebbero  creato qualche difficoltà…), uno spettacolo musicale… E Lei, nonna Speranza, col suo vestito nuovo e una corona sulla testa dove brillava il numero dei suoi anni. Oltre all’abbraccio di parenti e amici, che non hanno certo voluto mancare all’appuntamento, anche quello virtuale di centinaia di persone che, sulla sua pagina di facebook, hanno lasciato affettuosi massaggi per questo eccezionale traguardo. E se è vero che gli auguri sono sempre graditi, anche se in ritardo, cosa aspettate? Chiedete l’amicizia a colei che è diventata la bis-nonna di facebook, Speranza Sartor e mandatele un messaggio. State certi che vi risponderà.

Emanuela Biancardi



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati