La Scala torna a Mosca con il Don Giovanni di Mozart


Add to Flipboard Magazine.

Il Teatro La Scala torna al Bolshoi di Mosca, dove giovedì sera metterà in scena il Don Giovanni di Mozart, diretto da Daniel Barenboim nella regia di Robert Carsen, che ha già inaugurato la stagione milanese lo scorso dicembre. Sono previste tre recite (6-8-10 settembre), l’ultima delle quali sarà diretta da Karl-Heinz Steffens. Con l’opera si chiude un fitto programmo di scambi tra i due teatri, iniziato nel 2007.

Cinque anni di appuntamenti “speculari”

In cinque anni il Bolshoi ha portato alla Scala due balletti, tre concerti e l’opera Eugenio Onegin. A sua volta, la Scala é stata a Mosca con tre appuntamenti speculari: a novembre scorso, la Messa da Requiem di Verdi per la riapertura del Bolshoi dopo il restauro, i balletti Excelsior e Sogno di una notte di mezza estate, a dicembre, e ora l’opera col Don Giovanni. La tourneé moscovita del teatro milanese é stata presentata alla stampa russa alla presenza del sovrintendente del Bolshoi, Anatolyi Iksanov, quello della Scala Stephane Lissner e il maestro Barenboim.Alla conferenza stampa hanno preso parte anche Antonio Fallico, presidente di Zao Banca Intesa, la banca russa del Gruppo Intesa Sanpaolo, che ha sostenuto l’intero progetto di scambi, ed Enrico Viale, amministratore delegato di Enel, che ha sponsorizzato il Don Giovanni a Mosca.