Provato per Voi: “Sbuccia la Buccia!”, Helan


Add to Flipboard Magazine.

La cellulite è una malattia”: esordisce così una (antipatica) pubblicità passata in televisione per qualche mese. Niente di più demonizzante!

La cellulite è un disturbo che colpisce ben otto donne su dieci, dalla taglia 40 in su. Non è un’esclusiva delle forme morbide, poiché anche le magrissime ne possono essere affette (fate mente locale alle spiagge ed ammettetelo: quante volte è spuntato “Quel Sorriso Diabolico” notando il bikini mozzafiato avvolto dai buchi sui fianchi!?, ndr).

Il fatto che interessi, quindi, sia donne filiformi che over size, dipende dalla causa: la degenerazione e la sclerosi, ovvero l’indurimento, del tessuto adiposo di glutei, cosce, ginocchia e caviglie, crea dei noduli sottocutanei chiamati comunemente “buccia d’arancia” o “pelle a materasso”. Questi noduli, se trascurati, portano alla compromissione della circolazione sanguigna con gonfiori, pesantezza e comparsa dei “capillari”.

La cellulite trova terreno fertile in tre fasi della vita femmile: pubertà, gravidanza e menopausa, tutti momenti in cui gli ormoni sono all’apice del lavoro.

E’ importante sottolineare che vi è un fattore genetico alle spalle di questo disagio, ma esistono stili di vita che ne agevolano la comparsa, quali: sedentarietà, disordini alimentari, fumo, tacchi troppo alti indossati per lungo tempo, assunzione di alcolici ed errata postura (ad esempio, tenere le gambe accavallate per lungo tempo mentre siamo sedute favorisce il ristagno dei liquidi).

Viste in breve le cause, è da chiedersi come si possa eliminare questo problema.

La risposta, purtroppo, è la peggiore: la cellulite non si cancella.

Colpendo un tasso di donne così alto, è chiaro quanto l’industria farmaceutica e cosmetica abbiano investito (e terrorizzato, vedasi lo slogan di apertura, ndr) promettendo elisir efficaci al 100%, rivelatesi sempre un flop. Diffidate sempre da chi urla al miracolo!

Ho provato per voi un prodotto nuovo, a base completamente naturale che, soprattutto… funziona! Non elimina la cellulite, ma attenua il suo aspetto rendendo la pelle più liscia e riduce i centimetri, il che non è da sottovalutare, in particolare al rientro dagli eccessi delle feste.

 

Si tratta di “Sbuccia la Buccia!” di Helan, un trattamento di 6/8 settimane composto da un fango ad effetto sauna ed una crema rassodante ad effetto ghiaccio, destinati alla pelle a materasso.

Peel-off Fango intensivo

Dimenticate i fanghi che vi obbligano ad immergervi in una melma verdastra, impacchettarvi come zamponi con la pellicola e restare in posa per un’ora con la pelle va in fiamme: questo prodotto è completamente diverso. Mantiene il colore verde del fango ma si massaggia come una crema e si assorbe immediatamente; ne basta una noce per coprire la zona ginocchio-fianchi-addome-glutei (vi ho dato l’esatta applicazione: dal basso verso l’alto!) e il suo calore, volto a riattivare la microcircolazione come una mini-ginnastica, scompare dopo 10-15 minuti, senza darvi troppo fastidio.

Interessante è stato notare il miglioramento della circolazione e del gonfiore sulle parti: per i primi tre giorni il calore era intenso, mentre scemava sempre più nei giorni successivi, fino ad arrivare ad un leggero solletico a fine mese, segno chiarissimo che la zona stava rispondendo come sperato. Il prodotto non richiede risciacquo.

Il profumo non mi è piaciuto perché odora di rosmarino, erbe e cannella, ma si attenua nel giro di pochi minuti e viene “coperto” dal trattamento successivo, più delicato ed alla menta. Gli ingredienti sono molteplici e davvero ottimi per la riduzione: alghe rosse della Bretagna, acerola, caffeina, rusco, pompelmo, menta, solo per citarne alcuni.

Il Peel off lavora in sinergia con la Crema Tonificante ad effetto Ghiaccio, che va applicata subito dopo ed attenua il calore emanato dalla sauna. Questa combinazione stimola altamente la circolazione e favorisce l’espulsione dell’acqua in eccesso, punto notato dal terzo giorno di trattamento.

Alcuni attivi e oli essenziali sono: alghe verdi della Bretagna, spirulina, guaranà, cannella, menta, santoreggia, etc…

Tutti gli attivi che compongono i prodotti sono mirati anche ad un’azione aromaterapica: gli

oli essenziali ed il pepe nero, quando inspirati profondamente, stimolano i meccanismi fisiologici tendenti a bruciare i grassi, trasformandoli in energia. Spingono i ricettori olfattivi, attivano il sistema simpatico e favoriscono la scissione dei grassi, grazie alla caffeina.

Per ottenere un minimo risultato sono fondamentali la costanza, una dieta equilibrata, assumere da 1,5 a 2lt di acqua al giorno, sottoporsi a due peeling a settimana per eliminare le cellule morte ed effettuare un minimo di attività fisica, come una passeggiata di mezz’ora o, ancora, preferire le scale all’ascensore!

L’applicazione prevede due momenti: mattino, dopo la doccia, e sera, prima di coricarvi.

La pelle non risulterà appiccicosa od oleosa, quindi potrete vestirvi subito, anche indossando i collant, senza il timore che i tessuti si macchino.

Il risultato in 5 settimane di applicazione è stato strabiliante: sei centimetri in meno al ginocchio, altrettanti sui fianchi, quattro sul punto vita/ombelico.

Promuovo con un 8/10 questo trattamento, lasciando un semplicissimo suggerimento alla casa produttrice: se possibile, cercate di creare una profumazione più delicata!

Il trattamento è composto da due tubi da 250ml, made in Italy e con scadenza a 12 mesi dall’apertura. Tutti i prodotti sono ipoallergenici; ricordo, inoltre, che Helan sostiene il progetto LAV “Stop al test sugli animali”.

In vendita presso le erboristerie e negozi concessionari da 24€/cadauno.

Informazioni su: www.helan.it

Sara Spadiliero



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati