La falsa scienza di Silvano Fuso


Add to Flipboard Magazine.

FALSA SCIENZAE’ opinione abbastanza comune che i saggi scientifici siano testi ostici, pesanti, dedicati a persone pazienti. Ed è esperienza personale che gli scienziati e i divulgatori italiani spesso indulgano nel compiacimento di una scrittura “colta” e spesso inutilmente complessa.

Il libro di Silvano Fuso è una piacevolissima eccezione: stile leggero, ma accurato, ricchezza dei casi e un taglio originale sono gli ingredienti utilizzati per raccontare i lati meno conosciuti della scienza.

Ossia il ricco e variegato sottobosco di invenzioni folli, intuizioni sbagliate, rimedi miracolosi quando non vere e proprie frodi assurse agli onori della cronaca dalla metà del settecento in poi. Tra buona fede e veri inganni Fuso propone le storie più controverse generoso mondo della scienza: dalla scoperta de canali di Marte, alla “poliacqua”,dall’orgonee alla famosa fusione nucleare fredda.

Dagli abbagli poi passa alle frodi volontarie, tra cui alcune non solo geniali ma anche di estrema complessità come l’uomo di Piltdown e i teschi di cristallo che avrebbero decretato la fine del mondo e l’inizio della nuova era.

E poi invenzioni folli e scoperte metafisiche, teorie rivoluzionarie e strampalate bufale ben confezionate che hanno dato ai protagonisti breve fama e guadagni.

Il tutto reso coinvolgente da introduzioni che coinvolgono il vettore a protagonista  e
che spiegano la realtà dei fatti in maniera accurata e senza compiacimento.

Una lettura interessante ma sopratutto godibile, ottimo esempio di come si può informare e divulgare senza essere noiosi.

Non tutte le storie sono però frodi volontarie: ci sono anche ricercatori onesti, vittime di autoinganni o che si innamorano talmente delle proprie convinzioni da travisare la realtà. Fortunatamente uno dei principi della ricerca scientifica è che i suoi risultati siano ripetibili e quindi gli abbagli si infrangano ben presto sullo scoglio della prova dei fatti.

Ci sono poi i disonesti ma anche i burloni.

E infine la sottile capacità di autopersuasione della mente umana per cui le novità sono spesso accettate ancor prima che vengano verificate. E allora ? E scetticismo diventano buone bussole per orientarsi in questo mondo affascinante ma pieno di insidie. Unica nota dolente, il prezzo del volume, che non favorisce la divulgazione del sapere.

Johann Rossi Mason

 

Silvano Fuso

La falsa scienza

Carocci Editore

Euro 21,00

pp.301



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati