Filippo Bruno e Salvatore Prete, anticipazioni FW14


Add to Flipboard Magazine.

prete e brunoFilippo Bruno e Salvatore Prete hanno debuttato con la propria collezione pret-a-porter donna Prete & Bruno alla MB Fashion Week di New York nel Febbraio 2012 con una sfilata al Lincoln Center.  La linea, arrivata alla quinta stagione, viene interamente prodotta in Italia e distribuita negli USA in alcuni selezionati punti vendita e  dal 2013 hanno aperto il proprio show-room a Milano in Via San Gregorio 53.  In occasione di Milano Moda Donna Prete & Bruno presenteranno la propria collezione donna FW14 alla clientela europea dopo l’accordo con Janet Sawaya che seguirà il commerciale worldwide del Brand.

Per la stagione FW14 PRETE & BRUNO presentano una donna che sa essere sofisticata ed elegante nella propria femminilità mai ostentata, quasi nascosta, che traspare dalle forme e dai dettagli. La collezione FW14 trova ispirazione tra la fine degli Anni ‘70 ed i primissimi Anni ‘80, un periodo in cui la moda lasciava spazio all’immaginazione, dove il colore tornava a dominare la scena dopo anni di declino. Un periodo in cui la donna diventava vera protagonista della rinascita economica internazionale.

prete e bruno 2014 In questi anni la donna “bon-ton” lasciava definitivamente spazio alla “power woman” che usa il proprio look per sottolineare il nuovo status nel mondo dinamico e rampante degli anni ottanta intersecando la propria vita con un altro tipo di “nouvelle femme”, la sofisticata ed eccentrica jet-setter che sa “dedicarsi con passione” ai piaceri della vita tra vernissage, viaggi, cocktail e party. Una collezione molto ricercata anche nella tipologia di accessori abbinati ai capi che PRETE & BRUNO ha dedicato all’indimenticabile Loulou de la Falaise autentica icona di quegli anni.

 

E’ il nero a fare da sfondo alla Collezione FW14, un colore irrinunciabile per la donna che viene proposto abbinato ai colori più accesi come il rosa fucsia, il mandarino, l’arancio: una palette infonde luce e ottimismo al prossimo inverno.

 

I tessuti sono grandi protagonisti di questa collezione, che vanta una ricerca meticolosa ed esperta con le sete, tweed di lana, crepe e panni di cashmere. Tessuti italiani, dei maestri comaschi e biellesi. Particolari i nuovi crepon di lana con un’armatura di seta li rende luminosi e sofisticati.  Molto spazio alle sete: duchesse, taffetà, georgette e satin. Un piccolo spazio è dedicato al fil-coupé realizzato su una base di leggerissimo chiffon di seta con disegno a pois in satin.

 

Così cappotti oversize, dalla ampia manica con spalla scesa, si abbinano a giacche dalla spalla costruita e sostenuta dall’ovatta. La crinolina torna protagonista per sostenere e delineare deliziose gonne a bauletto che vanno a stringersi sul fondo, o per rendere frivoli e svolazzanti gli ampissimi strati degli abitini a bustier. Molti i “petit robe” che spaziano dal tubino rivisitato all’abito più costruito. Anche il pantalone trova spazio con una vestibilità a vita alta, con le pence ed ampio al fondo; abbinato al doppiopetto con collo a lancia diventa un perfetto elemento chiave per la donna che non vuole rinunciare ad essere sofisticata anche nelle occasioni di lavoro. I top sono in seta o in crepon di lana come la “finta felpa”, trasformata per diventare una ricercata blusa con applicazioni in bachelite. In questa collezione convivono le due anime della donna moderna un po’ manager e un po’ socialite.

 

La ricerca di PRETE & BRUNO si è addentrata ancora una volta nel mondo dell’accessorio/bijou che completa il look, così propone applicazioni in bachelite: foglie dalla forma ispirata ai quadri di Matisse come spille, maxi-catene anni ’70 che ripropongono i colori della collezione, ricami realizzati con elementi che richiamano la pop art francese e americana.



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati