Ravello Festival, dal 21 giugno più di 50 sfumature d’estate


Add to Flipboard Magazine.

08 17 - Jean Luc Ponty - by Imma Casanalles-2Un equinozio d’estate davvero spettacolare dedicato ad Eduardo De Filippo nel trentennale della morte quello che si  celebrerà in costiera amalfitana con  Danilo Rea ed Isa Danieli nella serata inaugurale  della 62° edizione del Ravello Festival.  Dal 21 giugno al 20 settembre 2014 il Belvedere di Villa Ruffolo, la Sala dei Cavalieri nei giardini della Villa amati da Wagner e l’Auditorium Oscar Niemeyer saranno il polo musicale e culturale della Campania.

Musica sinfonica e da camera, pop e jazz, la danza, le mostre prestigiose di arti visive e gli “incontri di parola”: quest’anno il tema conduttore sarà “Sud”, inteso come luogo della mente, non come un concetto geografico,  con un cartellone di oltre cinquanta eventi di artisti italiani e internazionali : Dulce Pontes, Chick Corea con Stanley Clarke, l’israeliano Asaf Avidan, Hevia, Burt Bacharach, la caboverdiana Mayra Andrade, l’americana Chrysta Bell e il compositore francese di colonne sonoreAlexandre Desplat. Inoltre ci saranno concerti di Michel Camilo, Jean Luc Ponty, del Kronos Quartet, di Regina Carter e altri ancora. Al migliore Sud di “casa nostra” si rifanno Sergio Cammariere in formazione Quintet, Fabrizio Bosso diretto da Peppe Vessicchio e Pino Daniele, per la prima volta a Ravello, in versione acustica per commemorare Massimo Troisi scomparso nel 1994.Tra le giovani artiste italiane, invece, spiccano la pianista Giulia Mazzoni e le cantautrici Ylenia Lucisano e Parisse.

07 06 - Pino Daniele (2)Ogni fine settimana il Festival presenterà un’orchestra sinfonica prestigiosa: la London Symphony Orchestra sarà diretta, per l’unica volta in questo 2014, da Daniel Harding; la Orchestre National de France verrà affidata al suo direttore musicale Daniele Gatti, l’Orchestra Sinfonica di Lucerna avrà al proprio fianco la violinista Viviane Hagner; e poi ancora l’Orchestra cinese di Qingdao e la Filarmonica Nazionale Armena.

L’Italia sarà invece rappresentata dalla  Filarmonica del Regio di Torino, sotto la guida di Gianandrea Noseda per una grande serata wagneriana impreziosita dalla voce di Evelyne Herlitzius; e inoltre dall’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, che chiuderà il cartellone del festival conJuraj Valcuha sul podio ed il violoncello di Alban Gerhardt, oltre che dall’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova e dalla OGI di Fiesole. Un cenno a parte merita il ritorno della straordinaria Martha Argerich, solista nel Concerto di Ravel con l’Orchestra Giovanile dello Stato di Bahia.

In cartellone anche molti spettacoli teatrali, tra cui “Con el respiro del Tango” di Luis Bacalov e Michele Placido e “Memorie di una schiava”, con Pamela Villoresi e Baba Sissoko. E poi  la grande danza con due compagnie americane, la Ailey II Dance Company, punto di riferimento nel repertorio contemporaneo, e Les Ballets de Trockadero, con il suo Lago dei cigni tutto al maschile.

Teatro Alla Scala - prove per il duecentenario della Scuola di ballo della ScalaNon mancheranno anche una serie di grandi mostre di arti visive. Tony Cragg farà di Villa Rufolo e della terrazza Niemeyer un museo a cielo aperto. La sua mostra a cura di Flavio Arensi si preannuncia come uno dei grandi eventi della stagione italiana.

In questa edizione la collaborazione con Mimmo Paladino ha reso possibile il coinvolgimento di Wang Guangyi, illustratore cinese diventato celebre, in tutto il mondo, con il suo ciclo “Great Criticism”, che ha disegnato il poster d’autore del Festival 2014.

Lavinia Macchiarini



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati