Estate 2014: Mare e cultura in Albania, la nuova destinazione low cost ancora sconosciuta


Add to Flipboard Magazine.

images (1)Prenotazioni e richieste in crescita per prodotti turistici organizzati, soprattutto per quelli con proposte originali, dove si può abbinare l’ombrellone a musei o siti archeologici. Complice anche la delicata situazione dell’Egitto e del Mar Rosso, che fa entrare in gioco destinazioni alternative, si preferiscono destinazioni alternative, lontane dal turismo di massa. Queste sono le tendenze per l’estate 2014   «Sempre più spesso si preferiscono destinazioni dove è possibile avere sia una bel mare, sia la possibilità di dedicarsi ad attività culturali – afferma Gianpaolo Romano, amministratore delegato di CartOrange -. Le mete più gettonate sono quelle a medio raggio: Grecia e Spagna in testa, seguite dalla Turchia. Bene anche destinazioni a lungo raggio come Stati Uniti e Canada». Ma la vera sorpresa dell’estate 2014 è l’Albania: «Per noi è l’ultimo segreto d’Europa – spiega Romano – un paese affascinante, ricco di storia, natura e spiagge incontaminate, e oggi sicuro e attrezzato per accogliere i turisti.

Spiaggia_albania_2011La meta più gettonata per l’estate 2014 è la Grecia, culla della civiltà occidentale: «Proponiamo il tour della Grecia classica, tra l’acropoli ateniese e i luoghi simbolo della mitologia greca, tra Corinto, Sparta, Delfi, Olimpia, da abbinare a un soggiorno di relax alle isole Cicladi. Molto apprezzato è anche l’itinerario sulle orme di Alessandro Magno e Filippo II, alla scoperta di un angolo di Grecia lontano dal turismo di massa, da Salonicco alla capitale macedone Pella, dalla marittima Anfipoli all’aristotelica Stagira, ripercorrendo i luoghi più belli della Grecia e dell’antica Macedonia. Di solito è abbinato a un soggiorno mare nella penisola Calcidica o nelle isole Sporadi». Nel borsino destinazioni CartOrange va molto bene anche la Turchia, di cui si propone un tour con la guida d’eccezione di Erodoto, il primo viaggiatore della storia, che con i suoi racconti introduce in un paese ricco di testimonianze del passato e di paesaggi mozzafiato; si viaggia alla scoperta dell’impero persiano e delle città greche che si affacciavano sull’Egeo e dei resti della dominazione romana, fino al cuore della Cappadocia. Un itinerario da abbinare al relax della Costa Turchese, una delle più spettacolari e suggestive del Paese.

imagesLa vera rivelazione dell’estate 2014 è una meta alternativa e low cost, vicina all’Italia e praticamente sconosciuta dal punto di vista turistico: l‘Albania. «L’antica Illiria è una delle novità che abbiamo inserito nel nostro ultimo catalogo dei Viaggi nel Tempo e che proponiamo di scoprire con la formula del Fly & Drive – afferma Romano -. È un paese sicuro da girare anche da soli e che ha molte bellezze da scoprire, sia per quanto riguarda gli aspetti culturali sia le spiagge, davvero mozzafiato». Se si lasciano da parte i luoghi comuni, si può scoprire una terra affascinante e ricca di contrasti: «L’Albania è un paese lanciato verso la modernità e al tempo stesso ancorato al suo poliedrico passato – prosegue Romano -. I luccicanti ori dei monasteri bizantini convivono pacificamente con i minareti delle moschee e con le greche memorie di Butrinto e Apollonia. Da Berat, patrimonio dell’umanità, a Durazzo, passando per la strada tra Saranda e Argirocastro, con il suo misterioso “occhio blu”, una sorgente i cui colori ricordano una pupilla e il suo iride. Per poi scoprire “l’ultimo segreto d’Europa”, ovvero le spiagge e le calette rocciose, che non hanno nulla da invidiare alle altre località del Mediterraneo».



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati