I ricchi e i poveri


Add to Flipboard Magazine.

Non è vero che con il denaro si compra la felicità ma è assolutamente vero che calma il sistema nervoso… ad averne!

Chi ha avuto la fortuna di nascere ricco da generazioni, si comporta pubblicamente con il denaro come si comporterebbe con le amanti: lo tiene caro ma non lo mostra. I nuovi ricchi, invece, come la cronaca più o meno rosa dimostra, te lo schiaffano ben bene in faccia ogni volta che possono, esattamente come fanno con le amanti.

Quelli che di denaro non ne posseggono e non ne hanno mai posseduto hanno naturalmente acquisito una sorta di dignità umana per cui, non è un azzardo dire, che i poveri, comunità di cui il nostro Paese si arricchisce ogni giorno di più, non si mostrano. Provando in tal guisa lo stesso rispetto per il denaro dei veri ricchi.

Sono i nuovi ricchi, quelli che usano l’aver denaro come un biglietto da visita, che avrebbero davvero bisogno d’imparare alcune semplice regole.

Ad esempio: il portafoglio dovrebbe essere, specie per le signore,  un oggetto discreto e che non andrebbe mai esibito come un “malloppo”; non dovrebbe essere ne troppo grande ma neppure troppo piccolo, non troppo lustro, ne tantomeno sporco.

I veri ricchi come i veri poveri non portano mai denaro con se. I primi perché gli basta una carta di credito per girare  il mondo ed i secondi,  per motivi evidenti…

Del denaro si dovrebbe sempre parlare con moderazione, mai con vanto. Non si parla del denaro che si ha e ancor meno si parla di quello che non si ha.

Le miserie, si sa, non interessano quasi mai nessuno.

Se si fa parte della categoria di coloro che momentaneamente non hanno disponibilità economiche e avete bisogno di un prestito fatelo in modo diretto senza giri di parole e senza raccontare troppo della vostra vita. E’ superfluo: chi vi vorrà aiutare capirà comunque, chi invece, non potrà e non vorrà farlo, se ne fregherà anche dei vostri problemi.

Ricordate: i grandi prestiti fanno un mascalzone ma piccoli debiti lasciati in posti sapienti fanno cliente affezionato e molto onorato.



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati