I giorni della merla: antiche previsioni meteo


Add to Flipboard Magazine.

merlaI tre giorni più freddi dell’anno, secondo la tradizione, si consumerebbero il 29,30 e 31 gennaio.  Le credenze popolari assicurano che se i giorni della merla saranno freddissimi, la primavera sarà splendida ma se al contrario, i giorni della merla saranno caldi, la primavera arriverà in ritardo. Un fiume di leggende legano questi tre giorni. Da nord a sud ognuno racconta la propria storia, fino ad arrivare a quel famoso racconto della merla, avvallato in verità dal calendario romano che riportava gennaio con solo 29 giorni, che perseguitata da gennaio dispettoso sempre pronto a gettare freddo e gelo ogni volta che lei usciva in cerca di cibo, fece scorte sufficienti per un mese, e si rinchiuse nella sua tana, al riparo, per tutto il mese fatidico.  L’ultimo giorno del mese, la merla, pensando di aver ingannato il cattivo gennaio, uscì dal nascondiglio e si mise a cantare per sbeffeggiarlo. Gennaio se ne risentì così tanto che chiese in prestito tre giorni a febbraio e si scatenò con bufere di neve, vento, gelo, pioggia. La merla si rifugiò alla chetichella in un camino e lì restò al riparo per tre giorni. Quando la merla uscì, il suo bel piumaggio si era annerito a causa del fumo, e così rimase per sempre con le piume nere.

Infatti per i Cremonesi che si rifanno proprio a questa leggenda, i giorni della merla sono il 30, 31 gennaio e 1º febbraio e da qui sarebbe nato il detto duù t’i dò, öön t’el prumetarò, cioè “due te li do e uno te lo prometterò”, per il fatto che anche Febbraio ci mise del suo.

In Friuli, i contadini osservavano le condizioni meteorologiche dei tre giorni della merla e ne ricavavano le previsioni sul tempo dei mesi di febbraio e marzo. Se il 29 era molto freddo e soleggiato anche, il già terminato gennaio, era stato per la maggior parte dei giorni freddo ma soleggiato, se il 30 era piovoso e più mite, anche la maggior parte del mese di febbraio avrebbe dovuto essere piovoso con temperature miti.

In Sardegna addirittura le leggende si modellano con sfumature diverse da paese in paese. Il denominatore comune rimane la data. I tre ultimi giorni di gennaio, considerati i più freddi sono determinanti,  in base a come si presenta il tempo in questi tre giorni, gli esperti sapranno come sarà il clima dell’anno.

Quest’anno, gli esperti, prevedono un’ irruzione artica che inizierà a manifestarsi venerdì 30 e sabato 31 gennaio che avere un certo vigore nel cuore dell’Europa.  Addirittura si prevede che in Italia potrebbe arrivare il “Vortice Polare” creando  una fase invernale molto intensa.  Poi vedremo se la merla del 2015 ci porterà una primavera splendida

One Response to I giorni della merla: antiche previsioni meteo

  1. Pingback: I giorni della merla: antiche previsioni meteo | TI-News



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati