Tonno sott’olio fatto in casa


Add to Flipboard Magazine.

tonno

Sul mercato ci sono molte tipologie di tonno, spesso subiscono delle alterazioni per far sì che il prodotto sia più rosso e quindi garantisca la pregiata qualità.  Assicuratevi che il prodotto, al di là del colore più o meno rosso,  arrivi dal mediterraneo e che non sia stato trattato con coloranti. La materia prima è alla base di ogni ricetta per ottenere un ottimo risultato.

Ingredienti

  • 5 kg di tonno
  • olio extra vergina di oliva
  • sale

Preparazione

Partiamo con la pulizia del tonno. Priviamolo della testa e delle viscere, quindi tagliamolo in tranci di dimensioni adeguate ai vasetti che abbiamo a disposizione.
In una pentola facciamo bollire dell’acqua e sale (80 g di sale per chilo di tonno già pulito) e immergiamo i tranci di tonno, facciamo cuocere oer circa 90 minuti.
A fine cottura scoliamo il tonno e lasciamolo raffreddare, successivamente togliamo tutte le lische presenti aiutandoci con le pinzette.
E’ importante adesso farlo asciugare quindi avvolgiamolo in un panno pulito, che andremo a cambiare ogni 24 ore, e teniamolo ad asciugare per 48 ore.
Nel frattempo avremo sterilizzato i vasetti da utilizzare per contenere il tonno.

Possiamo passare all’inserimento dei tranci di tonno nei vasetti e riempiremo il vasetto di olio extra vergine di olina o di semi di girasole.
Lasciamo riposare i tranci all’interno dei vasetti per una notte andando a ricolmare di ulteriore olio se necessario.

A fine riposo chiudiamoli ermeticamente e poniamo i vasetti in una pentola abbastanza grande per contenerli colma di acqua.
Facciamo bollire per 15 minuti e successivamente togliamoli dal’acqua, asciughiamoli e riponiamoli in un posto asciutto e fresco non esposto alla luce.

I tranci così preparati in casa possono essere consumati entro 9 / 12 mesi.

 

Luigi Amico