L’Art Déco District di Miami festeggia 100 anni


Add to Flipboard Magazine.

Miami Beach festeggia i 100 anni e si presenta completamente mutata rispetto a un secolo fa: dove sorgeva solo un insieme di isolotti selvaggi, oggi si estende un paradiso fatto di lunghe spiagge bianche, giardini esotici, cantieri in sviluppo ed eleganti quartieri storici che rappresentano la più ampia collezione architettonica Art Déco meglio conservata a livello mondiale.
miami3Con l’arrivo della primavera a Miami Beach è iniziato il Centennial Festival Celebration e tutto il 2015 sarà
un anno ricco di celebrazioni per festeggiare la città dell’Art Déco District, l’esclusivo quartiere di South
Beach che preserva ancora oggi le caratteristiche di antichi palazzi art déco costruiti nel corso degli anni ’30 e che, a partire dagli anni ’70, sono stati salvaguardati grazie all’opera di grandi nomi come Barbara
Capitman e Leonard Horwitz. Dal 2006 anche First-The Real Estate – Società di consulenza specializzata negli investimenti immobiliari a Miami – ha contribuito in maniera importante a tutelare l’originale splendore, le forme curve, le lunghe linee orizzontali e i colori pastello tipici dei building Art Déco. Da quasi un decennio First-The Real Estate porta avanti l’attività di recupero e di restauro di strutture protette dalle Belle Arti locali e considerate veri e propri esercizi di stile di alcuni tra i più prestigiosi architetti degli anni ‘20 e ‘30, come Henry Hohauser, Lawrence Murray Dixon ed Edward Nolan.

miami4
Da Ocean Drive a Collins Avenue, da Lincoln Road fino a Espanola Way, proprio nel cuore dell’Art Déco
District di Miami si susseguono, immersi nelle suggestive atmosfere amarcord del Grande Gatsby, gli hotel, gli appartamenti e altri splendidi edifici costruiti tra il 1920 e il 1940, come i building riportati a nuova vita da First-The Real Estate.
Uno dei complessi di maggiore pregio firmato da First-The Real Estate è First Art Nouveau. L’esterno
dell’edificio risale al 1935 e mantiene inalterato lo stile originario, mentre gli interni rispondono ai più attuali trend del design contemporaneo. La struttura ospita 12 appartamenti ed è caratterizzata da ampie vetrate affacciate sulla verdissima Jefferson Avenue.
Situato in posizione strategia First on 8th è un luxury boutique building con una doppia esposizione sulla 8th Street e sulla più tranquilla Meridian Avenue, a pochi minuti dalle bellissime spiagge di South Beach e dal Flamingo Park. L’edificio risale al 1937 ed è stato disegnato da Edward Nolan, uno dei più importanti nomi dell’architettura degli anni ‘30 e ‘40, che ha progettato diversi edifici e boutique hotel tra Miami e Coral Gables. Impreziosito da importanti decorazioni in stucco tipiche dell’epoca, First On 8th appartiene alla più vasta collezione di building Art Déco esistente al mondo, iscritta nel National Register of Historic Placet e protetta dalla Miami Design Prevention League.
First on Penn è, invece, un building la cui data di costruzione risale al 1938 ad opera dall’architetto L.
Murray Dixon. Si compone di 20 unità immobiliari arredate con un sapiente mix di arte e di design. Si trova sulla Pennsylvania Avenue, all’altezza della 15th Street a pochi passi dal famoso Hotel Delano e dalla nuova New World Symphony Concert Hall firmata da Frank O. Gehry, a soli 100 metri dalle famosissime Lincoln Road ed Espanola Way.

miami-beach

Il First SoFi sorge, invece, tra Ocean Drive e Collins Avenue sulla 3rd Street. Gli appartamenti si distinguono per l’ampiezza e la luminosità degli spazi e per la funzionalità degli arredi dalle linee essenziali. L’edificio è sulla South of 5th (So-Fi) nella location più esclusiva di tutta Miami Beach a poche decine di metri dai più prestigiosi condomini della città (Continuum, Apogee, Glass, One Ocean e Portofino Tower) e a due passi da alcuni dei migliori ristoranti cittadini come Prime112, Joe Stone Crab’s e il famoso Milos. Si tratta di un building di 3 piani, splendido esempio di art déco, costruito nel 1926 e completamente ristrutturato riuscendo a conservare il fascino e la tipicità di un tempo. L’edificio consta di 19 unità immobiliari, con metrature che vanno dai 40 agli 86 mq.
miami 2Sulla centralissima Jefferson Avenue sorge First on Jefferson, costruito nel 1936, vera e propria icona art
déco con le sue forme sinuose e tondeggianti. Composto da 8 units immerse nel verde e nella quiete, si
trova a poche centinaia di metri dal vicinissimo Flamingo Park, polmone verde di South Beach.
First on Lincoln è un edificio costruito nel 1925 e situato al corner di Lincoln Road, la via dello shopping per eccellenza, dove si concentrano ristoranti e locali come Quattro, Meat Market, Segafredo Cafè, Laduree, Nespresso, Taschen library. Si tratta di un boutique building di 3 piani, caratterizzato dal fascino del Mediterranean Déco. Circondato da un delizioso tropical garden, in completa armonia con la struttura, ospita nel retro una Jacuzzi Relax Area. L’edificio consta di 24 unità immobiliari.
“Questi primi cento anni di Miami Beach sono stati caratterizzati da uno sviluppo repentino e continuo”
esordisce Federico Maria Ionta, Chairman di First-The Real Estate. “Un’onda quasi incessante che ha
condotto in città turismo, sviluppo e investimenti creando un turbinio di occasioni e di nuove opportunità.
Miami Beach sta diventando, così, uno dei luoghi di vacanza e di investimento immobiliare più conosciuti e apprezzati a livello internazionale. L’importanza delle opere attualmente in costruzione all’interno di tutta l’area, unitamente alle splendide spiagge, a prestigiosi eventi e alla presenza del più importante patrimonio architettonico Art Decò a livello mondiale sta delineando una crescita senza precedenti. L’obiettivo di First- The Real Estate è continuare a prendere parte a questa evoluzione, come già fatto nell’ultimo decennio, proseguendo nell’opera di rinascita e di tutela dell’architettura locale e creando contemporaneamente opportunità di business per tutte le imprese e i privati che decidono di vivere lo sviluppo di questa metropoli unica” – conclude Lonta.



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati