La cura ‘miracolosa’ contro vene varicose e gambe gonfie


Add to Flipboard Magazine.

Kneipp

Si chiamano ‘involti Kneipp’, servono per riattivare la circolazione contro gambe gonfie e vene varicose, e per farli basta munirsi di tre tipi di panni diversi: lino, cotone e lana. “Il primo panno, quello di lino, viene immerso in acqua fredda e sale basico ad azione alcanizzante o nell’aceto” dice  il Direttore Sanitario Antonino Pettinato della Casa di Cura Von Guggenberg che, sin dalla sua fondazione nel 1890 a Bressanone, applica i trattamenti dell’abate Sebastiano Kneipp. “Si immerge il primo panno di lino in acqua fredda con il sale o l’aceto e poi si avvolge nella parte che si vuole “riattivare” – spiega Pettinato -. Possono essere le gambe con le vene varicose o gonfie oppure le braccia. Si avvolgono poi con il cotone e, infine, con la lana, entrambi asciutti”. Il trattamento dura una quarantina di minuti. Ma per rimettere in moto la circolazione c’è un altro trucchetto più veloce da fare ogni mattina. “A fine doccia bisognerebbe ricordarsi di passare un po’ d’acqua fredda su tutto il corpo – conclude Giovanna Von Guggenberg -. Si inizia dalla parte destra e si arriva fino al dorso e alle braccia, oltre alla schiena. Questo aiuta a combattere la cellulite, a riattivare la circolazione e a cominciare la giornata con una nuova energia”.