In Google la passeggiata virtuale nella Valle dei Templi ma..


Add to Flipboard Magazine.

La Valle dei Templi di Agrigento da oggi online sul Google Cultural Institute. È stata annunciata ieri a Roma presso il Salone del Consiglio Nazionale del ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo la collaborazione tra il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento e Google, all’interno della tavola rotonda ‘Abcd – Archeologia Beni Culturali e Digitale’ con l’intervento d’apertura da parte di Antonia Pasqua Recchia, segretario Generale Mibact, e moderata da Giuliano Volpe, presidente del Consiglio Superiore per i Beni culturali e Paesaggistici del ministero.

valle-dei-templi

Giuseppe Parello, direttore del Parco Valle dei Templi e Giorgia Abeltino, direttore Public Policy del Google Cultural Institute hanno presentato il progetto che porta sulla piattaforma del Google Cultural Institute il patrimonio storico e culturale della Valle dei Templi. Il progetto, realizzato grazie alle tecnologie avanzate sviluppate da Google, ha l’obiettivo di ampliare la possibilità di avvicinarsi e scoprire l’eredità senza tempo dell’antica colonia greca di Agrigento, Patrimonio dell’Unesco dal 1997.

Visitando g.co/valledeitempli, gli utenti di ogni parte del mondo potranno camminare virtualmente per gli oltre 1.300 ettari del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento attraverso 4 percorsi di visita virtuale e migliaia di immagini Street View, anche in modalità notturna. Sarà inoltre possibile scoprire usi e costumi della vita nella antica città di Ἀκράγας attraverso 11 mostre digitali, disponibili sia in italiano sia in inglese, con oltre 1.000 immagini e foto d’archivio.

Grazie a Google Cardboard, un semplice visore per realtà virtuale, e all’app Arts & Culture del Cultural Institute per iOS ed Android, sarà possibile accedere a 2 tour in realtà virtuale all’interno del sito archeologico. I tour permettono di esplorare virtualmente i luoghi simbolo della Valle dei Templi, come i templi di Zeus, di Giunone, e la Necropoli Paleocristiana.

“Abbiamo voluto, con il progetto nato dalla collaborazione tra il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento ed il Google Cultural Institute – ha spiegato Giuseppe Parello, direttore del Parco Archeologico e Paesaggistico Valle dei Templi – non soltanto mettere a disposizione di un pubblico potenzialmente universale numerosissime belle immagini della Valle, ma anche offrire la possibilità di una fruizione virtuale consapevole e scientificamente controllata dell’importantissimo patrimonio archeologico ed ambientale del Parco. Siamo certi d’altronde che le mostre digitali costituiranno un potente incentivo a passare dal virtual tour alla visita dal vero, che rimane comunque un’esperienza culturale ed emotiva unica”.

“Siamo profondamente orgogliosi di aver messo a disposizione la nostra tecnologia per portare online e promuovere al meglio un luogo millenario come la Valle dei Templi di Agrigento – ha detto Giorgia Abeltino, direttore Public Policy, Google Cultural Institute- Abbiamo creato il Google Cultural Institute oltre 5 anni fa con l’obiettivo di preservare e rendere accessibile a tutti il patrimonio culturale mondiale, grazie alle più avanzate tecnologie. Confidiamo che questo progetto possa ispirare visitatori di ogni parte del mondo a visitare quest’eccellenza e rendere fruibili agli appassionati dettagli e curiosità sull’antica colonia di Akragas attraverso mostre digitali e visite virtuali anche alle aree meno note del sito”.

Meraviglioso ma visitare realmente la Valle dei Templi non ha prezzo. E’ irrinunciabile l’atmosfera, la terra che si spacca sotto il sole, i profumi del mediterraneo, oltre che naturalmente il patrimonio archeologico che va assaporato e goduto in questo strepitoso insieme unico al mondo

9 Responses to In Google la passeggiata virtuale nella Valle dei Templi ma..



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati