In cosa investono i VIP?


Add to Flipboard Magazine.

bono-dollari-facebookIl binomio VIP e investimenti è da sempre stato molto fragile. Sono tanti gli esempi di star che con i loro investimenti sbagliati sono stati costretti a dichiarare bancarotta. Le store più affascinanti nella stragrande maggioranza dei casi arrivano dagli States dove la moda del momento è rappresentata dagli investimenti nel mondo tech ed in quello della Borsa. Sulla tecnologia la culla degli investimenti in questo settore non può non essere la Silicon Valley, luogo dove hanno sede praticamente le migliori società e startup al mondo. Per la Borsa il discorso è un po’ diverso perché nella stragrande maggioranza dei casi i VIP decidono di affidarsi ad esperti del settore che hanno il compito di portare nuovi profitti. C’è da dire, però, che dopo la crisi economica degli ultimi anni non mancano coloro che hanno deciso di mettersi in prima persona a fare investimenti nel trading online utilizzando siti come IG che permettono, anche attraverso l’uso di guide, di diventare autodidatta. Ed allora proviamo a vedere quali sono questi VIP che con gli investimenti ci sanno davvero fare.

 

Bono Vox

Il fiuto per gli affari non manca di certo a Bono Vox, il leader degli U2, che nel 2009 ha deciso di investire su Facebook. A quei tempi il noto social network era soltanto agli albori e mai nessuno, forse neanche lui in fondo, avrebbe mai immaginato che la creatura del buon Zuckerberg potesse avere un tale successo. Con suo gruppo di investimento, la Elevation Partners, il cantante irlandese aveva deciso di rilevare il 2,3% delle azioni di Facebook per una cifra di 56 milioni di euro. Dopo 7 anni il valore delle sue azioni ha superato di gran lunga il miliardo di euro. Oltre a Facebook, la Elevation Partners ditiene anche quota di Yelp Inc. e di Hewlett-Packard Co. nel 2010.

 

Ashton Kutcher

L’ex marito di Demi Moore non sarà ai livelli di Bono, ma in tema di investimenti se la cava piuttosto bene. Dopo aver investito con successo in Flipboard, Spotify, Uber e Airbnb, negli ultimi anni ha deciso di concentrarsi su Moovit. Tramite la sua società Sound Ventures, lanciata lo scorso anno, l’attore vuole far crescere l’app numero 1 del trasporto pubblico con l’obbiettivo di lanciarla in nuovi mercato come quello cinese e indiano. In una recente intervista ha parlato di voler contribuire attivamente a fare del trasporto pubblico una prima scelta negli spostamenti delle persone, con l’obbiettivo di diminuire l’uso e dunque l’inquinamento atmosferico nele mndo. Il tipo di investimenti messi a segno da Ashton Kutcher sono in un settore volubile come la tecnologia per cui bisognerà attendere ancora qualche anno per vedere quanto riusciranno a fruttargli. Le premesse, tutto sommato, sono ottime.

 

Leonardo Di Caprio

Concludiamo con un’altra star di Hollywood come Di Caprio che 5 anni fa decise di investire ben 4 milioni di dollari in una piattaforma israeliana di foto e video. Ad essere attratti da questo progetto ci sono stati anche il discusso ciclista Lance Armstrong e il magnate delle telecomunicazioni messicano Carlos Slim. C’è soltanto un piccolo problema, Mobli, così si chiama la piattaforma, non ha ancora avuto il successo sperato. Doveva essere l’avversario numero 1 di Instagram ma guardando il numero di utilizzatori il confronto è imbarazzante: 400 milioni per l’app di proprietà di Zuckerberg e soltanto 40 per Mobli. Non sarà mica un flop?

 

6 Responses to In cosa investono i VIP?



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati