L’Africa surclassa la Svizzera in fatto di ricchezza


Add to Flipboard Magazine.

Sembra fantascienza, eppure la realtà ha stravolto i connotati dei Paesi che ospitano la maggior parte della ricchezza mondiale, basti pensare che tra Sudafrica, Egitto e Nigeria, giusto per citare solo i paesi africani con il numero maggiore di ricchi, troviamo un tesoro di ben 800 miliardi di dollari, contro la vecchia Svizzera che si è declassata con 613 miliardi e si rende paritetica al Congo che nonostante sia  stata flagellata dalle guerre senza sosta negli ultimi anni.

Afrasia Bank di Mauritius spiega in un documento che  ben 145 mila africani possiedono almeno un milione di dollari e continua ad aumentare senza flessioni.  “Sono ancora cifre modeste, ma è il caso che chi produce prodotti di lusso li tenga a mente”, annota sempre la banca mauriziana. E’ quello che stanno facendo, ad esempio, i fabbricanti svizzeri di orologi, che non perdono l’opportunità di nuovi potenziali mercati, dopo gli importanti cali di vendita, registrati in Cina, Hong Kong e Russia.

Sulla crescente ricchezza africana hanno messo gli occhi le Banche svizzere che si ritrovano a scontrarsi con la dura concorrenza della piazza finanziaria di Mauritius che, piano piano, sta raggiungendo il livello di quella elvetica, in quanto a qualità dei servizi, Tanto da diventare un buen retiro per molti benestanti, considerato, tra l’altro, il suo basso livello di criminalità.

L’Africa ingolosisce il mondo, rimane l’ultimo paradiso delle materie prime. Si stima che  detenga oltre il 10% delle riserve mondiali di petrolio, un terzo dei giacimenti di cobalto e di metalli di base e il solo Sud Africa possiede il 40% dell’oro del mondo. Il potenziale agricolo africano è stato a malapena toccato ma diventerà anche in questo settore l’ultimo paradiso



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati