Le Virtù censurate del Bernini


Add to Flipboard Magazine.

Roma – La chiesa di Sant’Isidoro in via degli Artisti 41 a Roma, purtroppo sconosciuta ai più, meraviglioso esempio di barocco romano, è conservata al suo interno la Cappella De Sylva, progettata da Gian Lorenzo Bernini, realizzata alla metà del XVII secolo dai suoi collaboratori Pietro Paolo Naldini e Giulio Cartari.  La cappella ospita le tre statue di marmo che rappresentano le Virtù, la Carità e la Pace, il Bernini le aveva ideate in marmo con i seni morbidi e gonfi che furono però portati alla luce solo nel restauro del 2002. Infatti proprio in quell’occasione emerse l’atto di censura messo in atto nel 1860 quando i seni delle prosperose fanciulle ritenuti troppo provocanti, furono coperti da camicie in bronzo avvitate al marmo e dipinte in modo da sembrare originali. I restauratori le eliminarono riportando alla luce le incantevoli nudità delle fanciulle berniniane.



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati