Ocean Liners: Speed & Style


Add to Flipboard Magazine.

Londra – Dalla metà del XIX secolo fino alla fine del XX secolo, i transatlantici hanno rivoluzionato il modo di viaggiare e di attraversare gli oceani. La mostra Ocean Liners: Speed & Style rivela le storie che si nascondono dietro la progettazione ed il design di alcuni dei più grandi e famosi transatlantici del mondo come il TitanicNormandieQueen Mary e Canberra reimmaginando e reinterpretando l’epoca d’oro dei viaggi oceanici, con centinaia di oggetti tra dipinti, sculture, modelli di navi, vestiti, pezzi di arredo, reperti originali del tempo, fotografie, poster e film.

La mostra si tiene al Victoria&Albert Museum, Cromwell Road di Londra aperta fino al 10 Giugno 2018, è organizzata attraverso un percorso espositivo composto da oltre 250 reperti ed è suddivisa in varie sezioni tematiche, ciascuna delle quali pone l’accento su differenti aspetti che hanno contribuito a creare il mito dei viaggi oltreoceano e dei transatlantici: storia, ricerca, design, stile, arredo, ingegneria innovativa, motori e velocità. I curatori intendono condurre il pubblico in un viaggio storico che copre un ampio arco temporale, a partire dal 1859, anno in cui fu completata dal noto ingengnere inglese Isambard Kingdom Brunel la Great Eastern (all’epoca la più grande nave del mondo, lunga 211m e con stazza superiore alle 30.000 tonnellate) fino ai nostri giorni.

img005.tiff

L’esibizione definisce con precisione le tappe che hanno scandito la nascita ed il design dei transatlantici, soffermandosi sugli esempi più straordinari mai realizzati a partire dagli interni Art Nouveau del Kronprinz Wilhelm, del Titanic e della sua nave gemella, l’Olympic, ai palazzi galleggianti Art Decò come la  Queen Mary e laNormandie fino ad arrivare agli stili più lineari e modernisti dei transatlantici americani SS United States e QE2.

Tra i reperti esposti più interessanti ricordiamo il vestito di Christian Dior indossato da Marlene Dietrich quando arrivò a New York a bordo della Queen Mary nel 1950, e un sorprendente abito di sartoria Lucien Lelong indossato per il viaggio inaugurale del Normandie nel 1935; il frammento di un pannello in legno di una porta situata nella lounge di prima classe del Titanic (1911); il manifesto di una litografia a colori che rappresenta l’Empress of Britain, realizzato per la Canadian Pacific Railways nel 1920; il modello di un motore tandem ad espansione quadrupla, progettato da Walter Brock e realizzato da David Carlaw per William Denny Brothers nel 1887; un preziosissimo diadema di diamanti e perle di Cartier del 1909, precedentemente di proprietà di Lady Marguerite Allan e salvato dal naufragio del Lusitania; un grandissimo pannelllo decorato per il grande salone di prima classe della Normandie, realizzato da Jacques-Charles Champigneulle nel 1934.

 



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati