Tecnologia @ Salone del Mobile 2018


Add to Flipboard Magazine.

Al Salone del Mobile 2018, fra gli stand di Eurocucina, oggi alla sua 22esima edizione (la prima risale al 1974), va in scena FTK (Technology for the Kitchen), l’appuntamento che si ripromette di coniugare e scandire il binomio #cucina e #tecnologia.

La sfida per gli espositori è quella di mostrare quanto un ambiente smart ed interconnesso migliori le modalità di vivere un luogo quotidiano e centrale come quello della #cucina, non solo dal punto di vista pratico, quanto da quello emozionale. Lo sguardo è quindi rivolto prevalentemente agli elettrodomestici ad incasso che popolano la #cucina: interconnessi tra loro, controllabili da remoto tramite app ad hoc o, semplicemente, con comandi vocali.
Non solo, possiamo programmare le cotture dei cibi o i cicli di lavaggio; cappe che interagiscono col piano cottura per migliorare la qualità dell’aria all’interno della #cucina, e ancora forni capaci autonomamente di gestire cotture diverse contemporaneamente. Il tutto sfocia in un guadagno concreto di praticità e tempo.
La vera partita, però, se la giocano l’alternanza di “caldo e freddo” un’alchimia antica di equilibri sapienti che in questa 7a edizione di FTK diventano anche un po’ fantascienza.

L’occhio rivolto verso la #cucina del futuro rappresenta un fil rouge che lega tutti i brand presenti a FTK, ma Candy ne ha voluto dare un esempio visivo: nel suo stand è possibile, tramite visore di realtà virtuale, entrare per un attimo in contatto con quella che sarà la #cucina di domani.
Il forno Watch & Touch suggerisce un’interfaccia semplice e intuitiva, interconnesso wifi con i wearable e personal device, consente di gestire la cottura dei cibi grazie ad un touchscreen, importare ricette online, monitorare l’interno tramite telecamera integrata.

Miele propone un forno che promette rivoluzione sul metodo di cottura, grazie alla #tecnologia M Chef di Miele, presentato al recentissimo IFA di Berlino, l’evento di rilevanza mondiale dedicato all’elettronica di consumo.
Il loro forno Dialogo (Dialog Oven) instaura, appunto, un dialogo con il cibo, cuocendo con le onde elettromagnetiche a frequenza variabile che distribuiscono e diversificano la qualità e la quantità di calore seppure in un’unica cottura. All’insegna della #cucina smart questo fa risparmiare fino al 70% di tempo che diverse cotture separate avrebbero altrimenti richiesto.  Un esempio? Riuscire a cuocere un filetto di pesce inscritto in un cubo di ghiaccio.

Beko, tra i leader europei del built-in, presenta la #tecnologia intelligente HobToHood: facendo lavorare in sincronia il piano cottura e la cappa, regola automaticamente il livello di ventilazione ottimale richiesto durante la cottura.

Per chi ha esigenze ancora più geeky Whirlpool ha presentato in anteprima un forno con Google Assistant integrato, attivabile tramite comando vocale. Insomma, potremo dire direttamente al forno cosa fare, ottimizzando ancora di più il nostro tempo e la nostra efficienza in #cucina.

Passando dal caldo al freddo la digitalizzazione si mescola al #design, per cui schermi piatti che fungono da autentici pannelli di controllo per i nostri elettrodomestici rientrano nei loro involucri con meccanismi ad incasso, permettendo di ottimizzare lo spazio dell’ambiente a disposizione. Fhiaba per la prima volta a FTK, integra tutto il ciclo del freddo con una #tecnologia di conservazione morbida che preservi la qualità naturale del cibo. Undercounter è al tempo stesso frigorifero, beverage, cantina vini (a doppia temperatura e con livello di umidità customizzabile) e doppio cassetto, il tutto in uno spazio ridotto. Acciaio inox microimpallinatoe continuità delle superfici favoriscono la massima igiene, mentre il sistema brevettato EvenLiftconsente di posizionare ovunque i ripiani del vano frigo, senza rimuoverli.

Liebherr unisce alla sua gamma di frigoriferi a delle ante personalizzabili, tramite vere e proprie skin, grazie al progetto MyStyle.

Non manca, infine, la #tecnologia dentro la #cucina anche a Fuorisalone, è il caso di Elica che, in collaborazione con la Fondazione Ermanno Casoli, presentaVisionair by Labics al Fuorisalone 2018. All’interno della mostra ‘House-in-motion‘ di Interni, i visitatori potranno immergersi in un’esperienza sensoriale suggestiva che svelerà un nuovo e inaspettato modo di vivere la #cucina. All’innovativo piano aspirante NikolaTesla si aggiunge la bilancia, per concentrare in un unico spazio semplice e funzionale, tutta l’azione necessaria.



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati