La Douja D’Or entra nel vivo


Add to Flipboard Magazine.

Le eccellenze vitivinicole, enogastronomiche e culturali dell’Astigiano, del Monferrato e del Piemonte insieme per la conferenza-evento della cinquantaduesima edizione della Douja D’Or, il Salone Nazionale dei vini selezionati che costituisce per Asti e per il territorio piemontese la maggiore vetrina nazionale in termini di promozione e comunicazione territoriale.

Il “Settembre Astigiano” entra quindi nel vivo attraverso la presentazione di un articolato programma, che anche quest’anno si pone l’obiettivo ambizioso di ampliarne ulteriormente la visibilità e la presenza di pubblico nel corso di tutto il suo calendario.

Una Douja d’Or per la città e nella città

La manifestazione si presenta al pubblico con un’edizione 2018 caratterizzata dalla scelta logistica di variarne la disposizione e la fruizione all’interno del tessuto urbano, con la realizzazione di una vera e propria Città della Douja in grado di accogliere i visitatori in tutto il centro storico di Asti.

Nuova e ampliata sia per la proposta che per la dimensione degli spazi espositivi, la location di Piemonte Land, che presenterà in degustazione i vini dei Consorzi di Tutela piemontesi in Piazza San Secondo.

Graditissimo ospite per il quarto anno consecutivo sarà nuovamente la Rassegna dei Vermouth e dei vini aromatizzati a cura dell’Unione Industriali di Asti, che ha riscosso notevole successo tra gli appassionati, con un ricco programma di degustazioni a Palazzo Ottolenghi.

Sempre a Palazzo Ottolenghi, la grande novità di Grappe in Douja, la degustazione delle grappe vincitrici del 35° Concorso Alambicco d’Oro a cura di Anag – Assaggiatori Grappa e Acquaviti , e delle migliori produzioni piemontesi selezionate dal Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo.

 Il Salone nazionale inaugura al pubblico venerdì 7 settembre alle 19 in Piazza Roma, sede principale della manifestazione, che ospiterà il grande banco degustazione dei 283 vini premiati al Concorso “ Douja d’Or ”, mentre la vendita sarà proposta presso l’enoteca allestita a Palazzo Ottolenghi. Piazza Roma vedrà anche la presenza di Asti fa goal, il mercato dedicato alle eccellenze agroalimentari del territorio.

A Palazzo Alfieri si svolgerà per la prima volta la Douja del Monferrato, all’interno della quale le eccellenze vitivinicole del Monferrato verranno proposte in accompagnamento a degustazioni di prodotti tipici locali, in collaborazione con il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato e l’AFP Colline Astigiane.

Tutte le sere Palazzo Ottolenghi si animerà inoltre con le degustazioni e gli eventi a cura dell’Onav, dei Consorzi dell’Asti Docg, del Brachetto d’Acqui Docg e dell’Anag.

A illustrare la qualità del 46° Concorso Enologico Nazionale Douja d’Or il nuovo Direttore generale ONAV Francesco Iacono “un concorso che ogni anno conferma l’altissimo livello qualitativo dei vini presentati, che in questa edizione sono stati 864 provenienti da tutte le regioni italiane. Come sempre rigorosa la selezione effettuata, con 283 vini premiati di cui 36 insigniti dell’Oscar Douja d’Or, a sostegno della bontà del lavoro delle nostre commissioni”. Iacono ha poi  messo in evidenza ” l’ottima reputazione di cui la nostra associazione gode nei confronti dei produttori e degli appassionati, contribuendo così alla crescita qualitativa del concorso e dell’intera manifestazione. L’occasione per festeggiare insieme il risultato sarà l’attesa cerimonia di premiazione dei vincitori del concorso, sabato 8 settembre alla 10 presso il Teatro Alfieri”.

Numerosi anche gli eventi collaterali che accompagneranno tutto lo svolgimento della Douja d’Or, a partire dalle Mostre di Palazzo Mazzetti che apriranno le porte al pubblico sabato 8 settembre.

La Mostra del Maestro del Palio che racconta i 50 anni dell’evento e la storia della maggiore manifestazione cittadina attraverso le opere dell’architetto Giorgio Guarene, eletto Maestro del Palio 2018 e la Mostra “Del maneggiar l’insegna – il maneggio della bandiera nei secoli” che propone un suggestivo viaggio nella storia della bandiera a cura di Giovanni Nardoni, in occasione del Cinquantennale di fondazione A.S.T.A. , che sarà rievocato in Piazza Cattedrale sabato 15 settembre come ricordato da Gianfranco Castaldo Presidente dell’Associazione A.S.T.A.

Presso Piazza Cattedrale, come spiegato da Samantha Panza in rappresentanza della giunta camerale ” si svolgerà la suggestiva Douja del Palio, l’evento di rievocazione storica con personaggi in costume medievale, musici e sbandieratori che culminerà con la rappresentazione degli Eno-scacchi, evento già lanciato qualche anno fa dal giornalista Sergio Miravalle”.

In Piazza San Secondo per tutta la giornata di domenica 16 settembre, l’importante iniziativa di valorizzazione della Barbera d’Asti Docg, dedicata alla raccolta fondi per sconfiggere la Sclerosi Laterale Amiotrofica.



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati