Il primo amore non si scorda mai


Add to Flipboard Magazine.

Ciao mi chiamo Riccardo, ho 40 anni, sono sposato da dieci e ho due figlie. Recentemente ho incontrato casualmente il mio primo amore e da allora non riesco a pensare ad altro. Eppure con mia moglie non ho problemi e ci tengo molto al mio matrimonio. Rivedere quella ragazza è stato come rivivere il miei 18 anni, mi sono sentito leggero, divertito, pieno di energie come mai. Ho riscoperto delle sensazioni che erano state così sepolte da non ricordarle proprio. Mi piace lasciarmi andare a queste emozioni, tanto da provare persino imbarazzo nei confronti di mia moglie. Mi sento uno scemo…ci sarà un antidoto?
Grazie
Un saluto
Riccardo

Risposta

Ciao Riccardo,
purtroppo non ho antidoti da darti, l’incontro col primo amore ti avrà portato a tornare indietro nel tempo, quando la vita era ancora da costruire, c’erano le speranze e l’illusione di conquistare il mondo.
Ad un certo punto abbiamo la sensazione che il nostro percorso sia già tracciato e che tutto scorra in binari prestabiliti, è allora che , sebbene ci si possa dire fortunati per quello che si ha, si pensa a ciò che avrebbe potuto essere. Non a caso le emozioni che provi le ha suscitate l’amore dei tuoi 18 anni. Analizza bene a fondo ciò che provi. Sei sicuro che con tua moglie vada tutto bene come dici? In tal caso prova a ricostituire con lei l’atmosfera del vostro fidanzamento, quando eravate coppia e non famiglia. Provaci se per te è importante e fammi sapere. Magari una vacanza senza i bimbi vi potrà aiutare. Tenta prima di fare scelte definitive , almeno non vivrai con i sensi di colpa. Auguri per le tue scelte…perchè le scelte sono inevitabili .
Ciao
Margot

 

Sfogati con Margot Magritte . Le tue lettere rimarranno strettamente confidenziali. le lettere pubblicate riportano solo il nome di battesimo e a volte, secondo le richieste che ci pervengono, il nome viene sostituito con un nome di fantasia



Devi essere registrato per inviare un commento Entra o registrati